Sicilia misteriosa, la Casa Massonica di Palermo apre le porte

ma

La Casa Massonica dell’Oriente di Palermo apre le sue porte, ma solo per un giorno. Le visite sono in programma sabato 13 ottobre, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. Si tratta di un’occasione per vedere di persona gli ambienti cariche di simbologie, per porre domande e confrontarsi con un universo decisamente riservato, ma non del tutto segreto.

I templi di piazzetta Speciale saranno aperti per la visita, solo su prenotazione: per informazioni si può scrivere a segretario@goisicilia.it o chiamare il numero 338 5845882. L’ingresso alla Casa Massonica è gratuito.

Casa Massonica del Grande Oriente

Il Grande Oriente d’Italia (abbreviato in G.O.I.) è un’obbedienza massonica istituita ritualmente il 20 giugno 1805 a Milano. È chiamata anche Grande Oriente d’Italia. Al 2015 rappresentava la più numerosa comunione massonica italiana, con circa 22.000 iscritti.

«Il Grande Oriente d’Italia – Palazzo Giustiniani è storicamente la prima comunione massonica italiana, dotata di regolarità d’origine, essendo stata fondata nel 1805 da un corpo massonico debitamente riconosciuto. Essa è indipendente e sovrana. Presta la dovuta obbedienza ed osserva scrupolosamente la Carta costituzionale dello stato democratico italiano e le leggi che ad essa si ispirino.

Si raccoglie sotto il simbolo iniziatico del G.A.D.U. È costituita da tutte le logge regolarmente fondate alla sua obbedienza ed è retto da una giunta presieduta dal Gran maestro, con sede in Roma», nonché da altri organi che ne consentono l’organizzazione e l’amministrazione periferica. Questo si legge nell’articolo 2 della vigente Costituzione del G.O.I.

Il Grande Oriente d’Italia non è una società segreta, opera alla luce del sole promuovendo incontri pubblici, tavole rotonde, interventi culturali e solidaristici con la partecipazione di scienziati, artisti, filosofi, di chiara fama.

Nell’ordinamento giuridico italiano il G.O.I. ha lo status delle associazioni non riconosciute (articolo 36 del Codice Civile), la sua costituzione in vigore è ufficialmente depositata presso il Tribunale di Roma e per il resto, a tutela della sua riservatezza, gode delle garanzie stabilite dalla vigente legge sulla privacy.

redazione 09-10-2018
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright RG Corporation© 2017 (Il Belìce Informa, blog/aggregatore di notizie della Valle del Belice)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi