1510735493-0-santa-ninfa-arresto-denuncia-carabinieri-detenzione-spaccio-droga

Santa Ninfa, un arresto e una denuncia dei carabinieri per detenzione e spaccio di droga

1510735494-1-santa-ninfa-arresto-denuncia-carabinieri-detenzione-spaccio-droga 1510735493-0-santa-ninfa-arresto-denuncia-carabinieri-detenzione-spaccio-drogaI carabinieri della Stazione di Santa Ninfa, coordinati dal Comandante Maresciallo Maggiore Antonio Chiriatti, hanno arrestato  Maurizio Vaccara di anni 42 e segnalato in stato di libertà S. P. di anni 38, entrambi di Santa Ninfa, in quanto ritenuti responsabili di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

Nel corso di apposito servizio di polizia finalizzato alla prevenzione e alla repressione di reati in materia di sostanze stupefacenti, i militari  durante un posto di controllo effettuato vicino dell’uscita autostradale hanno intimato l’alt ad una Audi A.3 proveniente da Palermo, con a bordo 2 soggetti.
Approfondito il controllo si identificavano gli occupanti dell’autovettura in S. P. e Maurizio Vaccara, effettuata la perquisizione personale e veicolare,   sono stati trovati addosso allo S. P.  2 pezzi di sostanza stupefacente del tipo hashish, per un peso complessivo pari a gr. 17 e 30 semi di canapa indica. Mentre, celati nei calzini indossati da Vaccara, si rinvenivano 3 involucri in carta stagnola contenenti della sostanza stupefacente del tipo cocaina, per un peso complessivo pari a gr. 15, 5 gr. di hashish e 210 semi di canapa indica.
Su disposizione del Sostituto Procuratore del Tribunale di Sciacca e dopo le formalità di rito, S.P. veniva deferito in stato di libertà mentre il Vaccara veniva tradotto presso la sua abitazione in regime degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

tp24.it 16-11-2017

Centro-Flora-Galfano
lola-parucchieri

gioielli_geraci
effevi-auto
bottinoauto
Parti-e-Scopri
momotaro-modulo
bomboni1
Fly-in-Song
New-Flora-Maliarda
CAE-Caracci
Assunta-Carlino-Wedding-Planner
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *