SH

Prelievi e versamenti 2018: cosa cambia quali sono i nuovi limiti ai prelievi e versamenti di contanti

SH

Il Decreto Fiscale 193/2016 ha introdotto dei nuovi limiti ai prelievi di contanti su conto corrente per le imprese e gli artigiani. Le novità sono tante, in questo articolo racchiudo i nuovi limiti alle operazioni sui conti correnti bancari e postali che, se non rispettati, faranno scattare le segnalazioni che potrebbero poi portare a controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate. Nulla cambia invece per i limiti nei versamenti di contanti: ma attenzione ai versamenti di somme ingenti. Anche in questo caso potrebbero dare luogo a controlli fiscali.

Limiti 2018 ai prelievi di denaro contante

Prelevare denaro contante dal proprio conto corrente bancario o postale avrà dei nuovi limiti. In particolare sarà possibile prelevare un massimo di 1.000 euro al giorno, oppure un massimo di 5.000 euro nel corso del mese. Oltre tale soglia, scatterà in automatico una segnalazione, e potranno arrivare i controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate, che interverrà richiedendo la documentazione che giustifichi tali prelievi extra limite. E se il giustificativo non verrà fornito? In questo caso potranno essere applicate delle sanzioni per aver sforato nei limiti di prelievo. I prelievi sotto tali limiti (1000 euro giornalieri e 5000 euro mensili) restano liberi da vincoli o controlli di alcun tipo.

Nuove soglie di prelievo: a chi si applicano?

Questi nuovi limiti di prelievo di denaro contante si applicano unicamente a tutte le imprese, imprenditori, commercianti o comunque titolari di attività economiche. Invece queste nuove soglie di prelievo, non verranno applicate ai privati alle persone fisiche nè a tutti i professionisti. Nel loro caso l’esclusione è dettata dalla sentenza della Corte Costituzionale 228/2014 che li rende estranei a questelimitazioni su prelievi e pagamenti. Le nuove soglie non si applicano ovviamente ai lavoratori dipendenti, che sono esentati dai controlli fiscali sui prelievi, ma non dai controlli sui versamenti, di cui ti spiegherò meglio nei prossimi paragrafi.

Perché sono stati introdotti limiti ai prelievi?

Il Decreto Fiscale 193/2016, inserendo tali limitazioni sui prelievi di denaro contante, si prefigge l’obiettivo di combattere l’evasione fiscale, che nel nostro paese è purtroppo ancora troppo diffusa. Secondo il Fisco, prelievi di denaro oltre le soglie limite e senza che ne venga giustificato l’utilizzo, farebbero presumere un’evasione fiscale vera e propria. Quindi la somma eccedente potrebbe essere considerata come ricavo e dunque come reddito non dichiarato, da assoggettare a tassazione. Ovviamente tutto questo dovrà poi essere dimostrato e contestato puntualmente in commissione tributaria, ma come siamo ormai abituati, l’Agenzia delle Entrate spara, qualche contribuente poco avvezzo al contenzioso e disposto a pagare le sanzioni senza far valere le proprie ragioni, lo si trova sempre… Dal punto di vista giuridico il superamento di tali limiti imposti non integra una violazione penale, dunque non si commette alcun reato.


Versamenti di contanti, cosa cambia nel 2018?


Ciascun contribuente è libero di versare sul proprio conto corrente somme anche superiori ai 3.000 euro contanti. Il limite previsto per l’utilizzo di denaro contante infatti non si applica ai rapporti bancari. La banca poi dal canto suo non può rifiutarsi di procedere al deposito di somme anche ingenti. Ma il contribuente deve sapere che, in questi casi, l’Agenzia delle Entrate potrà eseguire in ogni momento indagini bancarie a campione. La norma sui versamenti si applica indifferentemente alle persone fisiche, imprenditori o professionisti, senza alcuna distinzione. Dunque non ci sono limiti ai versamenti di denaro contante, ma le indagini finanziarie sono sempre possibili, nei confronti di chiunque.

REDAZIONE 14-07-2018

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *