coo

in Italia mance e tasse da pagare. E al Sud? Che ce ne frega di Salvini se il Governo Conte ci massacra?

coo

Ecco l’Italia in piena pandemia da Coronavirus. Tante famiglie alla fame con bollette e IMU da pagare. E le imprese? Devono pagare pure Tari e Tosap. Con quali soldi? Non si capisce. E i nuovi meridionalisti che fanno? La stampella al Governo Conte bis. E ci invitano a detestare il Nord e la Lega, come se questa ricetta risolva i problemi economici e aiuti chi è alla fame! 

Non c’è peggiore sordo di chi non vuol sentire. E anche di chi fa finta di non capire. E’ il caso di uno Stato – quello italiano – che non sente le grida di disperazione di tanta gente e fa finta di non capire la grave situazione in cui l’emergenza Coronavirus ha fatto piombare milioni di famiglie e di imprese italiane.

Stringi stringi, abbiamo scoperto che i prestiti bancari per un importo di 400 miliardi di euro sono una bufala. E che per i 600 euro – che dovrebbero diventare 800 euro – sono in tanti coloro i quali dovranno aspettare l’arrivo di Maggio e, forse, di Giugno.

In tutti i Paesi industriali del mondo famiglie e imprese vengono sostenute con interventi dei rispettivi Stati a fondo perduto. Non con 600 euro, ma con cifre di gran lunga maggiori! 

L’Italia potrebbe farlo? Certo! Anche dentro il sistema truffaldino dell’euro potrebbe indebitarsi un po’ di più per fare ‘respirare’ i cittadini. Ma il Governo nazionale di PD, grillini, renziani e Liberi e Uguali non lo fa. Perché? Le risposte possono essere solo due: o perché non lo vogliono fare, o perché non lo possono fare (nel senso che glielo impedisce l’Europa). 

Così, da quasi due mesi milioni di italiani sono chiusi in casa e tanti di loro sono alla fame. Però di questo la televisione non ne parla. “I professionisti dell’informazione” – quelli che ogni giorno si auto-celebrano in televisione, dicendoci che “l’informazione è una cosa seria” – hanno altro a cui pensare!

Però i fatti rimangono. Ve l’immaginate un TG della RAI, di Berlusconi, o di Cairo che intervista cento persone, ovviamente italiani, per chiedergli cosa pensano del fatto che, nonostante l’emergenza Coronavirus, lo Stato italiano sta facendo pagare ai cittadini le bollette e anche l’IMU?

Ve l’immaginate un TG della RAI, di Berlusconi o di Cairo che va a intervistare cento commercianti per chiedergli cosa pensano del fatto che tanti Comuni, nonostante la crisi nera, si sono limitati a prorogare al 31 Maggio il pagamento di Tosap e Tari, ben sapendo che i commercianti, il 31 Maggio, si ritroveranno in una condizione peggiore di quella di oggi?

Mi raccomando, cari cittadini italiani, seguite i “professionisti dell’informazione” e continuiate ad ascoltare in televisione i monologhi (chiamati “conferenze stampa”….) del capo del Governo, Giuseppe Conte. E, soprattutto, quando sarà, continuate a votare PD, Movimento 5 Stelle, Italia Vera di Renzi e Liberi e Uguali.

Se poi avete la sventura di vivere nel Sud, beh, potete andare dietro ai nuovi meridionalisti che, invece di occuparsi della fame nera nel Mezzogiorno, vi invitano a occuparvi della Lega di Salvini: come se attaccando la Lega di Salvini – vi arriveranno gli aiuti del Governo Conte e bloccheranno bollette e tasse comunali…

Peggio di così, al Sud, non poteva finire!

22-04-2020

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *