Carnevale 2018 in Sicilia: date ed eventi

carnevale-in-sicilia-e1515689437312Il Carnevale, più che un evento, in Sicilia può essere considerato una vera e propria istituzione. Carnevale in Sicilia, come si farebbe senza? Lasciando stare i riferimenti nemmeno tanto velati a noti marchi gastronomici, è comunque importante mettere insieme gli appuntamenti più attesi nell’isola. Vi abbiamo già raccontato del Carnevale di Acireale, considerato uno dei più brillanti perfino a livello europeo, ma la lista è lunga. Da ovest a est, da sud a nord della Sicilia ci sono tante organizzazioni che ogni anno realizzano qualcosa di meraviglioso. Senza voler escludere nessuno, Termini Imerese e Sciacca meritano di sicuro una menzione.

Carnevale 2018, date

La data ufficiale di Carnevale è domenica 11 febbraio. Chiaramente, in linea generale ci sono delle indicazioni regionali per le proverbiali per le vacanze di Carnevale. Gli alunni, manco a dirlo, sono molto sensibili sull’argomento. Già da giorni, ad ogni modo, è in moto la macchina dei preparativi che sta coinvolgendo tantissime persone.

Eventi per il Carnevale in Sicilia

Vi abbiamo già accennato al Carnevale di Acireale, che andrà in scena in tutta la sua magnificenza da martedì 6 fino a martedì 13 febbraio. Tra spettacoli in piazza, sfilata di carri allegorici, corse su strada e gruppi mascherati, ci sarà di che gioire. Fino alla premiazione finale. Da non perdere. Anche a Termini Imerese, in provincia di Palermo, i livelli di attenzione sono massimi, come vi abbiamo già raccontato in questo articolo. I festeggiamenti si apriranno con l’arrivo in città delle due tradizionali maschere e proseguiranno con varie iniziative culturali e ludico-ricreative che coinvolgeranno per l’intera settimana anche scuole, circoli e quartieri. Immancabili le sfilate con carri allegorici, gruppi mascherati e folk, bande musicali e spettacoli sul grande circuito della marina nella parte bassa della città. Martedì 13 il gran finale a Termini Alta con sfilate sull’antico e suggestivo circuito nel centro storico cittadino. Per la chiusura, oltre a musica e balli, la tradizionale lettura del testamento in Piazza Duomo e il rogo “du nannu”.

A Sciacca, invece, grande attesa per i giorni che vanno dall’8 al 13 febbraio, quando si svolgerà la manifestazione. I carri di quest’anno, ancora una volta, si annunciano innovativi, spettacolari e indimenticabili. Vedere per credere: “E se fosse tempo perso?”, “L’ago della Bilancia”, “Non c’è più Rispetto” e “Mezzogiorno di Fuoco”, sono nomi che promettono grandi cose.

Dolci di carnevale in Sicilia

Le tradizioni siciliane, ovviamente, non prescindono dai dolci tipici di Carnevale. Meritano probabilmente il primo posto le chiacchiere al forno ricoperte di zucchero. Una delizia senza pari. Le crispelle al riso e al miele si sono già meritate la loro fetta di Paradiso. E ancora, ciambelle ripiene di marmellata, la pignolata, le sfinci di Carnevale che fanno il paio con le stelle filanti di Carnevale e le dolcissime maschere. Postilla prima di lasciare spazio alla classica acquolina in bocca: almeno per la settimana clou, nascondete la bilancia!

siciliafan.it

centro-detersivi
BIDIELLE

alleanza

Print
dantoni

Thun

consiglio-gomme
bottinoauto

CAE-Caracci

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *